Wedding Photographer in Rome
marzo 6, 2018

Il reportage. Un nuovo approccio alla fotografia di matrimoni

Weddings

Il fotografo 2018 racconta il matrimonio restando spettatore dell’evento.

E’ finita l’epoca del servizio posato. Niente più album standardizzati in cui i matrimoni sembrano tutti uguali. Oggi le coppie che si apprestano a compiere il grande passo non devono più temere di sottoporsi a lunghe ed estenuanti sedute davanti ai flash cercando di ottenere l’espressione o il movimento richiesto. Il ruolo del fotografo è cambiato e la sua presenza è sempre meno invadente.

Il fotografo per matrimoni è un osservatore

La tradizione vuole che gli sposi prevedano dei tempi dedicati alla fotografia, anche lunghi. Le sedute a casa una volta pronti per la cerimonia, le foto dopo il rito negli scenari prescelti, allungando così i tempi dell’evento e riducendo quello dedicato alla festa e alla convivialità. Ecco perché oggi il fotografo deve permettere agli sposi di godere appieno della loro giornata, senza sentirsi sottratti alla festa rischiando di far attendere a lungo i propri invitati al banchetto.

L’approccio discreto del fotografo che diventa mero osservatore dell’evento, è quello che il fotoreportage, vera tendenza della fotografia per matrimoni di oggi, impone. Il matrimonio non è più solo l’occasione per immortalare alcuni attimi ben precisi e i loro protagonisti, bensì un vero e proprio evento raccontato. Il fotografo resta a guardare da lontano, cercando di cogliere momenti irripetibili, spontanei e autentici che siano la sintesi di quel giorno.

Il reportage e le nuove tecniche per la fotografia di matrimoni

La tecnica del reportage porta con sé un’altra tendenza quella della vista a 360°, il cosiddetto virtual tour. Molto utilizzato dai motori di ricerca per dare la preview di un luogo da visitare, oggi questo tipo di immagine è molto usato per raccontare il matrimonio.

Abbiamo detto che restituire il racconto reale dell’evento è la tendenza della fotografia per matrimoni di oggi, con la vista a 360° questa missione è centrata in pieno. Si tratta di veri e propri percorsi virtuali, o singole fotografie, visionabili a 360° nelle quali immergersi e scoprire tutti i dettagli del proprio matrimonio. Ottima per le foto di gruppo o per restituire una panoramica di insieme senza forzare o dirigere gli ospiti, questa nuova tecnica è molto apprezzata dagli sposi. Il fatto che non sappiano di essere ripresi consente di cogliere espressioni molto più spontanee e divertenti negli invitati.

Gli sposi prima di tutto devono divertirsi!

Quello che resta delle nozze è certamente l’immagine di quel giorno. La foto è la testimonianza tangibile di un evento fugace, è in grado di fermare un giorno perpetuandolo nel tempo ogni volta che la guarderemo. La sua importanza però non deve privare gli sposi di qualcosa di più grande: la libertà di vivere in totale relax ogni istante senza sentirsi oppressi da troppe tempistiche. Solo così l’occhio della macchina fotografica potrà davvero cogliere l’essenza delle loro emozioni.

SHARE

Related Posts
Featured
Fotografo di matrimoni a Latina e provincia
Il matrimonio durerà? Chiedilo al tuo fotografo!
Il fotografo di matrimoni ha l’occhio clinico per valutare la riuscita della vita coniugale Secondo l’Huffington Post i fotografi di matrimonio starebbero talmente tanto in contatto con la coppia da poterne determinare la durata. Da un’intervista ad esperti wedding photographer americani è nato un interessante articolo nel quale ognuno raccontava la propria esperienza. In genere i fotografi di nozze sviluppano un occhio allenato ad individuare gli indizi che il matrimonio non sia destinato a durare. Nel corso dell’evento sono indubbiamente quelli che trascorrono più tempo con gli sposi: dalle fasi preparatorie a quelle del rito e dei feste ...
Leggi di più
Foto Matrimonio Latina
I Bambini per un fotografo di matrimoni
Leggi di più
Latina Fotografo di matrimoni
Sporcarsi? È un mio dovere.
Leggi di più