Fotografo di Latina
luglio 22, 2016

matrimonio di stile

Lifestyle Weddings

Quando sono arrivato per la prima volta qui a Castel Giuliano, vicino il lago di Bracciano,

passando l’arco d’ingresso del palazzo ho come avuto l’impressione di aver fatto un balzo nel tempo,

avete presente il salto temporale che fecero nel film “non ci resta che piangere” Benigni e Troisi?

in quel preciso istante ho capito quanto sarebbe stato bello e stimolante fotografare questo matrimonio,

e per un momento mi sono sentito il fotografo per matrimoni più invidiato di Roma e dintorni.

Facendo un giro preliminare, controllando la location,  l’occhio mi è caduto su un cartoncino che stavano mettendo sui tavoli, e

su c’era scritto:

” Tra il leone e il pellicano

Un amor v’è novo e strano

Nasceran dall’ovo i figli

con criniera, gozzo e artigli”.

Questo era il simpatico versetto presente sul dorso di ogni menù a tavola del matrimonio di Umberto e Clelia…

eh già, Leone e Pellicano, proprio i simboli presenti negli stemmi delle loro famiglie.

È stato comunque bellissimo poter lavorare e muoversi liberamente fra le stanze seicentesche del palazzo baronale,

l’atmosfera era surreale e i rumori sembravano attutiti dagli arredamenti barocchi, il silenzio del borgo e quella pace mi hanno fatto viaggiare costantemente con l’immaginazione, dandomi sempre stimoli nuovi, cercando bagliori di luce provenienti da finestre dai vetri ondulati, cristalli irregolari appesi su delle travi meravigliose.

Anche il semplice poggiare un bouquet su un’alzata sopra un mobile nel corridoio era come comporre un quadro con quelle ombre dense e ricche di atmosfera, quasi Caravaggesca.

Il matrimonio è stato bellissimo, e ben si poteva sperare insomma, tantissimi erano gli amici di Umberto e Clelia che hanno contornato il loro bellissimo giorno con il giusto equilibrio fra eleganza e pazzia.

Clicca QUI per vedere le foto

SHARE
Related Posts
Featured
Wedding Photographer in Rome
Il reportage. Un nuovo approccio alla fotografia di matrimoni
Il fotografo 2018 racconta il matrimonio restando spettatore dell’evento. E’ finita l’epoca del servizio posato. Niente più album standardizzati in cui i matrimoni sembrano tutti uguali. Oggi le coppie che si apprestano a compiere il grande passo non devono più temere di sottoporsi a lunghe ed estenuanti sedute davanti ai flash cercando di ottenere l’espressione o il movimento richiesto. Il ruolo del fotografo è cambiato e la sua presenza è sempre meno invadente. Il fotografo per matrimoni è un osservatore La tradizione vuole che gli sposi prevedano dei tempi dedicati alla fotografia, anche lunghi. Le sedute a casa una volta pronti p ...
Leggi di più
Latina Fotografo di matrimoni
Sporcarsi? È un mio dovere.
Leggi di più
Foto Matrimonio Latina
I Bambini per un fotografo di matrimoni
Leggi di più

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi